Fossalto (Campobasso)

NOME: Teatro di Paglia dei ragazzi a Fossalto
LOCALITA’: Fossalto (Campobasso) – Contrada Sant’Agnese
PRIMA EDIZIONE: 24 maggio 2014
EDIZIONI A OGGI: 1
COINCIDENZA SCENICA: SI’
CONTATTI: Scuola secondaria di primo grado di Fossalto (CB)
Referente del progetto: prof.ssa Pina Di Cienzo, tel 333 396630, pinantogio@tin.it


ultima locandina fossalto
Il Teatro di paglia è stato realizzato a conclusione del progetto “Le quattro stagioni delle erbe spontanee”, nell’ambito del laboratorio scientifico a cura dell’insegnante di scienze, Pina Di Cienzo, con il supporto dell’esperta Maria Sonia Baldoni. L’attività didattica, sostenuta da tutto il consiglio di classe, è durata un intero anno scolastico e ha visto protagonisti i 15 allievi della seconda media in collaborazione con le famiglie, i collaboratori scolastici e la comunità di Fossalto.
Il progetto si è svolto a seconda delle seguenti fasi:
– Ideazione e organizzazione del lavoro.
– Inizio con un mandala circolare realizzato con elementi naturali (bacche, foglie, fiori, pigne, frutti ecc.) nel cortile della scuola. Lo studio della simmetria radiale come pure i disegni dal vero di alcune erbe sono stati curati dell’insegnante di Arte, Silvia Di Rienzo.

La costruzione del teatro

La costruzione del teatro

– Uscite didattiche con la sibilla delle erbe, Maria Sonia Baldoni, nei pressi della scuola per il riconoscimento delle piante spontanee commestibili e successiva catalogazione su vari vassoi di carta.
– Ricerca e studio attraverso gruppi di lavoro (n° 5) della parte scientifica, degli usi tradizionali e terapeutici delle piante prese in considerazione.
– Workshop organizzati da ciascun gruppo per esporre a tutta la classe e alle insegnanti Pina Di Cienzo (scienze) e Annalisa Tanno (sostegno), il lavoro svolto autonomamente, tramite slide o video, soprattutto nelle ore pomeridiane. Modalità di valutazione delle due insegnanti: voto unico per i tre alunni di ogni gruppo.
– A partire dal secondo quadrimestre, oltre alle uscite nei prati con l’esperta, i gruppi hanno fatto ricerche relative ai miti e alle leggende sulle piante finalizzate a raccontare agli adulti nel Teatro di Paglia le conoscenze apprese sulle “erbacce”. Anche la loro insegnante di italiano, Maria Teresa Evangelista, ha aiutato i ragazzi a sintetizzare e a leggere ad alta voce i testi selezionati. Mentre l’insegnante di musica, Giuseppe Natarelli, preparava il coro con la classe con canti popolari scelti insieme agli allievi.
– Coinvolgimento di una zia di un’alunna che ha una famosa pizzeria in paese nel preparare la pizza all’ortica (PizzArdica). Raccolta dell’ortica con la classe per la pizza (prova) e successivo assaggio in pizzeria il pomeriggio seguente.
– Riunione con i genitori per l’organizzazione del Teatro di Paglia. Reperimento delle balle di paglia grazie alla disponibilità di Nico Cornacchione e Michela Tullo che hanno l’azienda agricola vicinissima all’area picnic comunale dove si è costruito il teatro, in contrada Sant’Agnese.
2 fossalto 2014– Dopo aver sondato la disponibilità di tutti gli invitati, la data scelta per il Teatro di Paglia, come saggio di fine anno scolastico, è stata il 24 maggio 2014. I ragazzi hanno preparato la locandina, gli inviti, i canti… si sono esercitati sulle letture dando il via ai preparativi e coinvolgendo anche qualche nonna per le ghirlande di giunchi da riempire di fiori il giorno dell’evento. I genitori intanto si sono organizzati per decidere il rinfresco che doveva comprendere anche la PizzArdica preparata dalla splendida signora Agnese della pizzeria. A dimostrazione che le erbe si possono raccogliere e utilizzare alla grande in cucina.
– Il 24 la scuola era chiusa per le votazioni e quindi i genitori hanno richiesto il pulmino per far partecipare tutti i ragazzi alla costruzione del teatro. In mattinata quindi molti papà erano disponibili a Sant’Agnese per trasportare le balle e realizzare così uno bellissimo teatro, grande e solido.

La prof.ssa Pina Di Cienzo presenta lo spettacolo.

La prof.ssa Pina Di Cienzo presenta lo spettacolo.

– Il pomeriggio alle cinque inizia l’evento tanto atteso: ogni gruppo di allievi fa la sua performance cercando di contenere l’emozione diffusa.
– La prima parte delle spettacolo è stata gestita dagli allievi con una scaletta da rispettare: letture di racconti, poesie, storie… intervallate da canti ed esecuzioni musicali; la seconda parte, invece, è proseguita con la coincidenza scenica.
TEATRO DI PAGLIA_158– Si sono esibiti una mamma, un nonno, tre insegnanti e alcune persone del pubblico tra i quali un suonatore e costruttore di digiridù del posto. L’esperienza di contributi degli adulti è stata molto interessante e piacevole e si è conclusa con un sobrio rinfresco vario e sano con l’utilizzo di piatti e posate biodegradabili.
5 fossalto 2014– Quando è diventato buio Piero Palazzo (l’esperto di digiridù) ha attrezzato la visione di un suo bellissimo documentario sulla natura di Fossalto e dintorni. Tutti gli alunni protagonisti del progetto e molti compagni di altre classi si sono divertiti manifestando continuamente l’appezzamento per quell’esperienza insolita e sicuramente indimenticabile.
Per la documentazione dell’intero percorso ci sono le foto scattate dagli allievi durante le uscite didattiche mentre per la giornata del Teatro di Paglia ci siamo avvalsi della collaborazione di Mario Folchi, lo zio fotografo di una alunna.

 

 

Un momento dell'edizione 2014 del Teatro di Paglia di Fossalto.

Un momento dell’edizione 2014 del Teatro di Paglia di Fossalto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...