Mira: un filo di paglia che unisce

mira 2015 locandinaUn filo di paglia collega negli anni i teatri di paglia realizzati a Mira: il primo nel 2013 durante la festa Tera Tera Tera a Forte Poerio, il secondo nel 2014 durante la manifestazione Tinelli in Piazza a Piazza Vecchia, e quest’anno il 20 settembre 2015 a Oriago presso l’azienda agricola Pecore Ribelli.
E’ un filo di paglia che lega esperienze e luoghi con la voglia di costruire un’esperienza che regala emozioni e che salda  l’incontro con le altre persone che vivono, spesso non viste, vicino a noi.
“Il Teatro che vorremmo fare insieme è la creazione di un luogo dove ognuno di noi possa esprimersi attraverso qualcosa di sé o attraverso sé, con un canto, un racconto, una lezione, uno strumento, un pensiero, una danza” raccontano le organizzatrici, Nunzia Veronese e Stefania Porchia. “Non è necessario essere artisti di professione, ma avere voglia di mettere qualcosa al centro di questo luogo creato insieme e che prende vita dalla costruzione stessa fino alla fine della serata, per poi sparire lasciandoci questo filo di paglia da riallacciare nel futuro”.
L’appuntamento è il 20 settembre 2015 a Oriago presso l’azienda agricola Pecore Ribelli.

PROGRAMMA
ore 16.00 costruzione collettiva del Teatro di Paglia con balle di fieno;
ore 17.00 palco aperto: coincidenza scenica aperta ad artisti, contadini, bambini, affabulatori, cantanti e sognatori…
ore 19.00 smontaggio teatro e cena a buffet. Ben accetta la formula OPQ (ognuno porta qualcosa e si condivide cibo, chiacchiere e compagnia).

Scheda del teatro con i contatti QUI

Morrovalle: il teatro di paglia come strumento sociale

morrovalle 2015 locandinaAnche quest’anno torna l’appuntamento col Teatro di Paglia e la sua magica atmosfera a Morrovalle, nelle terre della cooperativa sociale Il Talento.
Un evento da non perdere e da molti richiesto e ricordato con estremo piacere, il teatro di paglia verrà costruito sabato 29 agosto.
Il ritrovo è alle 17.00 per iniziare insieme a mettere le balle una sull’altra e dar forma ad un teatro, un’arena, uno spazio scenico, in mezzo all’uliveto, dove alle 19.00 andranno di scena i burattini dell’associazione locale Bella è La vita. Tema dello spettacolo: la speranza.
Come negli anni passati, sarà poi il momento di degustare i buoni e sani prodotti della cooperativa sociale Il Talento che si occupa di inserimento lavorativo di persone con disabilità e soggetti svantaggiati attraverso il lavoro dei campi (produzione di ceci, lenticchia, farro), la cura di un grande frutteto (con oltre 100 alberi di frutta di svariate tipologie), le attività artigianali, in un contesto assolutamente sano e naturale.
Sin dalla sua prima edizione il Teatro di Paglia a Morrovalle ha aderito alla Rete dei Teatri di Paglia e ha seguito e segnato la storia della cooperativa Il Talento, che quest’anno, nella sua veste rinnovata (nuovo parcheggio, sistemazione dell’aia, salone per le feste e i laboratori al piano terra ecc.) lo ospiterà di nuovo e con gioia.
Dopo la degustazione, è tempo di note nell’aria… e dunque di buona musica con i Futurarkestra, che condividono i valori del progetto. Chi vorrà potrà dormire in tenda sotto gli ulivi e l’indomani, domenica 30 agosto, ci si leverà di buon’ora per camminar lentamente in campagna e raccogliere erbe e legnetti, con l’associazione Radici senza Terra, da sempre promotrice della mobilità lenta e di un modo sano di stare insieme nella natura.
La giornata ha poi inizio con laboratori di arteterapia e di costruzione di aquiloni (associazione Aquilotti di Morrovalle), ci sarà un angolo riservato alla lettura di storie e fiabe per bambini, e si continuerà con la condivisione di un momento mangereccio e poi ancora buona musica con gli Exdrome, per finire. Quest’anno i temi saranno la TERRA, l’ARIA, l’ACQUA e… la LUCE!
Per partecipare alle iniziative proposte occorre comunicare la propria presenza, chiamando lo 334 1239592 o scrivendo a info@radicisenzaterra.org.

Visualizza la scheda del teatro QUI

Carini: un teatro di paglia itinerante

carini locandina 2015Nel 2015 il teatro di paglia di Carini (Palermo) è giunto alla sua 3a edizione, confermandosi come teatro di paglia itinerante. Stavolta sarà costruito nel parco che era dei baroni Tagliavia, un tempo Starrabba, risalente al quindicesimo secolo, dato confermato dalle lapidi scritte in italiano e latino poste nella parte laterale all’edificio che si affaccia sulla Statale 113 e che ne ricordano le proprietà dell’illustre scultore Antonio Gangini(1563). Villa Tagliavia è anche vicinissima alle più importanti Catacombe Cristiane della Sicilia, seconde sole a quelle di Siracusa, scoperte dal Salinasoggi visitabili in tutto il loro mistero.
La serata vede protagonisti tanti partecipanti del pubblico e non, per arricchire, coinvolgere e comunicare con storie narrate, canti, balli attraverso la semplicità dello stare insieme in un’atmosfera che racconta storia e personaggi lontani e per questo motivo anche miti del luogo dove vissero.

Scheda del teatro con i contatti QUI

Guglionesi: un teatro di paglia di musica, teatro e laboratori

guglionesi 2015A Guglionesi (Campobasso) il teatro di paglia è giunto alla sua 3a edizione e fervono i preparativi per il 13 agosto, data d’inizio dell’evento. La mattina ci sarà la costruzione del teatro, uno dei più imponenti della Rete, con centinaia di posti a sedere. Il pomeriggio, a partire dalle 16 e per tutte e due i giorni, ci saranno i seguenti laboratori:
– costruzione di spaventapasseri in cartapesta
– creazione di spaventapasseri da balcone
– creazione di oggetti con l’argilla
– creazione di “giochi di una volta” (carrucci e monopattini)
– laboratorio teatrale “i tre porcellini”
– laboratorio di canto in inglese
– laboratorio di pittura
– “adotta una poesia e inviala nel cielo”
Sempre nel pomeriggio ci sarà l’intrattenimento con il gruppo d’animazione “L’UMAMI” che farà:
– giochi di gruppo
– body painting
– bolle di sapone giganti
– sculture di palloncini
e tanto altro…
La sera a partire dalle nove e mezzo le esibizioni riguarderanno tra le altre cose:
teatro, commedia dialettale della compagnia “I Di(a)lettanti”, spettacolo “Lettere dalla strada” di Sigaro della Banda Bassotti, spettacolo della compagnia Madame Rebinè, balletti, mimo, magia. L’ispirazione è quella della coincidenza scenica del teatro di paglia originario, a cui gli organizzatori hanno scelto di dare una struttura più tradizionale, con interventi prefissati piuttosto che degli interventi spontanei del pubbblico.
La sera del 14 ci sarà anche l’associazione molisana ADRAM, che porterà i suoi telescopi e racconterà i misteri del cielo.

Scheda del teatro QUI – Evento Facebook QUI

Un teatro di paglia nella Valle dei Segni

dardella 2015 locandinaNella suggestiva Valle dei Segni (Val Camonica) è nato quest’anno un nuovo teatro di paglia, che affianca a un programma cultura e musicale anche la “coincidenza scenica“, il momento di libera espressione che sta all’origine del teatro di paglia. “Il nostro sarà un teatro per raccontarsi nel cuore della natura condividendo in uno spazio intimo le storie del territorio e della gente” raccontano gli organizzatori “per ritrovarsi e ritrovare i segni lasciati dal tempo, e per dare vita a più incontri. E’ un momento di promozione della cultura teatrale musicale in collaborazione  anche con altre realtà, nel 2015 in primis con CCTC – progetto Genius Loci e Festival Dallo Sciamano allo Showman, per promuovere le tradizioni dei nostri luoghi. Per creare una rete di appassionati e curiosi alle iniziative valorizzando i prodotti della terra”.

La casa in balle di paglia accanto alla quale verrà costruito il teatro di paglia.

La casa in balle di paglia accanto alla quale verrà costruito il teatro di paglia.

La casa di paglia centro sperimentale di ricerca e abitazione dimostrativa, realizzata con le più innovative soluzioni di bioedilizia e risparmio energetico, sarà a complemento del teatro e ospiterà una mini biblioteca e locali dove i partecipanti al teatro potranno condividere momenti di socialità e cucina biologica.

In linea con la filosofia della casa dove abitare vuole dire permettere all’anima dei luoghi di manifestarsi in chi vive in un determinato posto, assorbendola, rispettandola, rilanciandola in modo creativo, così il teatro diviene un atto di connessione con l’energia spirituale della terra e uno spazio nel quale qualcosa di individuale sorge e prospera.

Contatti QUI

A Ferrazzano torna l’alchimia del teatro di paglia

Nel suggestivo paese di Ferrazzano, nelle colline sopra Campobasso, torna anche quest’anno il teatro di paglia e la coincidenza scenica: uno spazio di libera espressione aperto a tutti per “filare la paglia in oro”. Si inizia a costruire il 4 agosto a partire dalle 16, poi spettacolo alle 18 e a seguire cena condivisa. Non mancate!

Ferrazzano locandina 2015

 

Catania: il teatro come “radura del cuore”

catania gioeni 2014La tradizione è figlia di un’idea o di un luogo? Il prossimo mese di agosto FABBRICATEATRO proporrà alla città per la seconda volta l’installazione temporanea di un teatro di paglia. “Chiamiamo questa tipologia d’intervento correzione teatrale dello spazio urbano” raccontano gli organizzatori, “ricerca teatrale che  persegue da tanti anni. La scorsa estate la nostra iniziativa riguardò il Parco Gioeni, questo mese di agosto circa 500 balle di paglia edificheranno un anfiteatro estivo presso la Corte della biblioteca comunale Vincenzo Bellini di via Etnea 529-531. Saremo lieti se potremo valorizzare con il nostro intervento uno dei luoghi della cultura catanese più nascosti e affascinanti: un angolo di pace che è al contempo un luogo di formazione, con una intensa attività ed un ruolo sociale esemplare”.
Teatro di Paglia 2015 LOCANDINALa biblioteca comunale Vincenzo Bellini a Catania ha due sedi, quella sita in un vicolo di via Etnea all’altezza dei civici 529-531 (alle spalle del Sacro Cuore), dispone di una Corte immersa nel verde e nella monumentalità; in un perimetro sacro di lecci, acacie e frammenti dell’acquedotto Benedettino, questo angolo di pace propone subito un altro ritmo ai pensieri, asseconda la riflessione, invoglia alla lettura; si capisce perché sia così amato e frequentato da moltissimi studenti universitari e liceali in cerca di concentrazione e conoscenza, i migliori figli di questa città, la nostra migliore speranza passa da queste sale-studio, da questa magnifica Corte.
“Dopo i figli, questo luogo dovrebbe essere scoperto anche dai padri; l’abbiamo trovato il luogo ideale per la seconda edizione del nostro teatro di paglia estivo” afferma il regista, Elio Gimbo. “Immagino il teatro di questa epoca come una radura nel cuore di un mondo selvaggio. Pochi luoghi come questa biblioteca incarnano questa metafora, diventa implicito trasformarlo in una fortezza dai muri di vento, un grembo che possa accogliere un mese dedicato al teatro contemporaneo catanese. Lo scorso anno abbiamo fatto del teatro di paglia al Parco Gioeni, esperienza così carica di significati, il perno di una proposta teatrale: rispondere con un atto di bellezza al degrado di un luogo pubblico, di un bene comune prezioso; nell’edizione di questa estate il teatro di paglia alla Corte della biblioteca comunale Vincenzo Bellini di Catania sarà un atto di bellezza che risponde all’oblìo di un bene comune prezioso, un aggancio ideale ad un luogo così cruciale per il nostro futuro come una biblioteca”.
Dall’1 al 9 agosto 2015 Fabbricateatro presenterà la creazione teatrale del “Discorso su noi italiani” di Giacomo Leopardi, seguirà nei fine settimana per tutto il mese di agosto una rassegna di teatro contemporaneo catanese.

Segui l’evento su Facebook QUI

Scheda del teatro QUI