Una poesia per il teatro di paglia

Ci si riprova
ci si ritrova
ci siamo
precisi
in quello che siamo
volenti
nolenti
contraddicenti
contrà di genti
vo lento… slow
no lento… fast
fastidioso.
Giochi di parole
gioco di mano
gioco di villano
gioco di bocca
a volte s’imbrocca.
Spegnete le tv stanotte,
tutte.
Dov’è la libertà
dov’è la felicità?
Quale è il mio posto
quale è il tuo posto?
Abbiamo avuto e non avuto
e i nostri racconti ci aiutano
o ci affossano.
Terra e miele
Cieli e stridori di rondini.
Dove sei?
Fuggito a inizio primavera
o rimasto ad attendere la pensione?
La Pace è il silenzio
che ci accudisce
che acconsente alla nostra storia.
Così forse possiamo ascoltare
(ascoltare)
racconti di piccoli e
grandi viaggi
e trovare stasera
i nostri passi di danza.

Massimo Bragagni, teatro di paglia di Rendola, 22 luglio 2016

Massimo Bragagni legge la sua poesia con l'accompagnamento musicale di Martina Rafanelli - Teatro di Paglia di Rendola (Montevarchi, Arezzo), 22 luglio 2016

Massimo Bragagni legge la sua poesia con l’accompagnamento musicale di Martina Rafanelli – Teatro di Paglia di Rendola (Montevarchi, Arezzo), 22 luglio 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...