Una piccola utopia di libertà espressiva

Presso una storica azienda agricola sui colli aretini del Valdarno, ogni anno dal 2003 viene costruito un piccolo teatro in balle di paglia, dove ognuno può portare qualcosa da condividere per creare lo spettacolo. Può essere un racconto, una poesia, una canzone, una scenetta, un numero di giocoleria, un pensiero spontaneo… qualsiasi cosa. Per dare spazio a tutti, basta che non superi i 10 minuti.
Si inizia intorno alle 21 costruendo insieme il teatro con le balle di paglia (ci vuole pochissimo), dopodiché la serata viene gestita interamente dal pubblico. È una piccola utopia di libertà espressiva e di convivialità, un gioco alchemico per trasformare la paglia in oro.
Ti va di venire anche tu? Non è necessario prenotare e non c’è l’obbligo di portare alcunché. Dal momento che non esiste una scaletta, infatti, il proprio contributo si può decidere di condividerlo anche lì per lì. Se però ci contatti, ci fa piacere! Puoi farlo chiamando il numero 340 5708387 oppure scrivendo a nicholas@aamterranuova.it.

…un saluto leggero…

SCARICA QUI LA LETTERA D’INVITO AL TEATRO DI PAGLIA DI RENDOLA, DA STAMPARE E DISTRIBUIRE

Teatro di paglia di Rendola (Montevarchi, Ar), venerdì 20 luglio 2012, ore 21 (9a edizione)
Luogo dell’evento: www.rendolariding.it

Annunci

One thought on “Una piccola utopia di libertà espressiva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...